Volo diretto Roma-Santiago del Cile, Alitalia riattiva la rotta dopo 15 anni

Le due città saranno collegate cinque volte alla settimanali. Luca Montezemolo: «Rafforziamo i legami economici tra l’Italia e il Cile e continuiamo ad accrescere la nostra presenza in Sud America»

Cile e Italia da oggi sono più vicini: da stasera l’Alitalia torna, dopo oltre 15 anni, a volare a Santiago del Cile con un nuovo volo diretto da Roma.

«Con questa nuova rotta, la prima delle tre che apriremo nel 2016 – ha affermato il presidente dell’aviolinea, Luca Cordero di Montezemolo, in occasione del decollo del primo volo – rafforziamo i legami economici tra l’Italia e il Cile e continuiamo ad accrescere la nostra presenza in Sud America». In questo modo, ha aggiunto, «la Compagnia conferma la strategia di accrescere l’offerta di lungo raggio tesa anche a sostenere gli imprenditori italiani all’estero e il turismo straniero in Italia». «Con questa nuova rotta – ha osservato l’amministratore delegato Cramer Ball – siamo la compagnia di riferimento nei collegamenti con l’America Latina, un’area importante per l’Italia e un mercato fondamentale per Alitalia». «Il volo diretto Roma-Santiago del Cile significa anche importanti benefici economici in termini di interscambio tra i due Paesi, perché faciliterà gli investimenti italiani in Cile e quelli cileni in Italia». Il nuovo collegamento tra l’Italia e il Cile prevede 5 voli settimanali da Roma Fiumicino. I voli per Santiago decollano ogni lunedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica con partenza alle 22:00 e atterraggio a Santiago del Cile alle 8:10 (ora locale) del giorno dopo. Da Santiago il volo Alitalia parte alle 11:45 (ora locale) ogni lunedì, martedì, giovedì, sabato e domenica, per atterrare a Roma Fiumicino alle 7:00 del giorno successivo. Il volo viene effettuato con aereo Boeing 777 che «dispone di 293 posti divisi in tre classi (Business, Premium Economy ed Economy) e presenta allestimenti di cabina – spiega una nota – completamente rinnovati, in linea con lo stile elegante e raffinato del Made in Italy».

I rapporti fra Italia e Cile

«L’Italia rappresenta – continua la nota – il secondo partner commerciale europeo per le importazioni dal Cile, nonché l’undicesimo a livello globale. Sul fronte delle esportazioni, l’Italia è passata nel 2014 dal 16° al 13° posto nella classifica mondiale dei principali Paesi fornitori ed è salita dal quinto al quarto posto nella classifica europea. Ingenti sono gli investimenti di aziende italiane leader nei settori dell’energia, delle costruzioni e dell’agroalimentare. Il nuovo volo diretto Alitalia quindi favorirà importanti benefici economici in termini di interscambio tra i due Paesi, sia attraverso maggiori investimenti italiani in Cile che attraverso lo sviluppo di investimenti cileni in Italia. «Secondo un rapporto dell’Ambasciata e del Consolato Italiano in Cile e dell’Ente Nazionale del Turismo Italiano, nel 2013, ultimo dato disponibile, 6.876 cileni si sono recati in Italia. L’arte, la cultura – si legge ancora – il design e la gastronomia continuano ad essere i punti di forza dell’Italia per i turisti cileni, oltre che la ricerca delle origini da parte dei discendenti di italiani, la volontà di visitare luoghi di culto e di partecipare a manifestazioni religiose. Le mete preferite in Italia sono le principali città d’arte: Roma, Firenze e Venezia. Il nuovo volo diretto di Alitalia costituisce quindi un’importante piattaforma per l’incremento del turismo cileno verso l’Italia. Anche i viaggiatori italiani che vorranno visitare il Cile potranno farlo grazie al nuovo volo diretto di Alitalia. Grazie alla nuova rotta Roma-Santiago, Alitalia rafforza la sua offerta in America Latina, dove vola su 5 destinazioni: Santiago del Cile, Buenos Aires, San Paolo, Rio de Janeiro e, dal 16 giugno, Città del Messico. Insieme alle 6 servite in Nord America, Alitalia collega con l’Italia un totale di 11 destinazioni nelle Americhe».

Fonte roma.corriere.it