Viaggi fantasma, truffa da 30mila euro in Veneto. Una condanna

Ha patteggiato un anno e otto mesi il rappresentante di un’agenzia di viaggi della provincia di Verona condannato per truffa ai danni di una cinquantina di clienti.

Nei primi mesi di quest’anno l’uomo avrebbe incassato una somma intorno ai 30mila euro per la vendita di pacchetti vacanza o biglietteria aerea, senza però mai versare i corrispettivi a tour operator e compagnia aeree; e i malcapitati clienti si ritrovavano così alla partenza con presunti titoli di viaggio che in realtà erano carta straccia.

L’agente dovrà pagare una multa da 150 euro e avrà tre anni di tempo per restituire tutte le somme e ottenere così l’annullamento della pena.

Fonte TTG Italia