Burgio, Alpitour: “Il web non vince sui pacchetti”

Perché in Italia si vendono online tanti biglietti aerei e camere d’albergo, ma ancora pochi pacchetti di viaggi? A riflettere sul tema è l’a.d. di Alpitour, Gabriele Burgio, intervenendo al dibattito ‘I tour operator italiani nell’era delle Ota’ alla Bto di Firenze.

“Il problema principale è il brand. La maggior parte delle aziende che si sono buttate nella vendita di pacchetti online erano per lo più sconosciute, mentre per aprirsi un varco nelle Olta le aziende devono avere alla spalle una grande awarness”.

A frenare la penetrazione nel nostro mercato, sono poi gli investimenti delle grandi Olta che in Italia, rimarca Burgio, “hanno avuto un peso finanziario limitato”. A questo si aggiunge un gap tecnologico: “In Italia abbiamo il problema del plafond delle carte di credito che fa sì che non si possa fare un pagamento immediato”.

Un fattore trascurabile, quando si parla di camere alberghiere, ma non, aggiunge Burgio, “quando si parla di  pacchetti da 4/5mila euro”.

Fonte TTG Italia