Blue Panorama rinasce tutti salvi con la newco

Blue Panorama non si vende più. Anzi, continuerà a volare con gli stessi colori, lo stesso nome e gli stessi contratti mantenuti sinora, come se nulla fosse successo. Cambia la denominazione sociale, grazie alla creazione di una Newco: Blue Panorama Airlines SpA, anziché Blue Panorama Airlines SpA in Amministrazione Straordinaria.

Il decreto last minute approvato dal Ministero dello Sviluppo economico lo scorso 28 settembre 2015 per salvare la compagnia in extremis ha funzionato. Un decreto che dava al commissario straordinario avvocato Leogrande la possibilità di estendere di altri 12 mesi la procedura di amministrazione straordinaria in cui il vettore si trova dall’aprile 2012 .

Newco al via dal 1° ottobre


Detto fatto, entro il prossimo 30 settembre verrà concluso il processo di conferimento del ramo d’azienda nella newco di tutti “i beni materiali e immateriali, mobili e strumentali, tutta la documentazione, il know how, le banche dati e i sistemi informativi, i rapporti contrattuali e commerciali in essere, le autorizzazioni, licenze e permessi, diritti e marchi necessari alla prosecuzione dell’esercizio di attività imprenditoriali”.

Sono le parole che si leggono nel comunicato del Mise, pubblicato sul sito dell’Anpav, da cui si apprende che due giorni fa si è tenuto allo stesso Ministero un incontro per decidere le sorti del vettore fondato da Franco Pecci. E l’incontro ha di fatto dato il via libera alla newco creata lo scorso 4 agosto per portare avanti senza sostanziali cambiamenti le attività della compagnia.

I rapporti con i dipendenti

Ora, la prossima tappa burocratica prevede un nuovo incontro per il prossimo 9 settembre, sempre presso il Mise, per poter mettere a punto alcuni dettagli con i dipendenti.

Anche perché il commissario ha posto come condizione che l’assetto organizzativo resti invariato per il prossimo biennio e auspica che “si possa inaugurare un nuovo modello di relazioni industriali improntato alla trasparenza e alla collaborazione con la società di nuova costituzione” si legge ancora nel documento.

Da parte loro, comunque, le rappresentanze sindacali si dicono “disponibili a valutare un rapporto di reciproca fiducia nell’ottica della continuità organizzativa e del mantenimento dei livelli occupazionali”. L’accordo tra le parti sembra trovato. Blue Panorama si salva di nuovo.

Fonte ttgitalia.com