Alitalia vuole il leisure. Chiamata per t.o. e agenzie di viaggi

Si è concentrata a lungo sul business travel ma adesso vuole anche il leisure: Alitalia punta ad ampliare il proprio raggio d’azione e chiama a raccolta tour operator e agenzie di viaggi.

Dallo scorso giugno, infatti, il vettore ha creato a Roma un nucleo dedicato esclusivamente al segmento leisure, a cui fanno capo le divisioni charter, viaggi studio, traffico etnico, crociere, gruppi e voli speciali, incluso quello papale. “Vogliamo collaborare a 360 gradi con gli operatori – spiega Massimo Allegri, senior manager leisure Italy sales -: garantiamo la nostra presenza e il presidio del mercato perché possano fidarsi del nostro prodotto”.

Proprio su quest’ultimo punto, il manager aggiunge l’arrivo “di nuove destinazioni in inverno e nella prossima estate, alcune delle quali già annunciate e altre ancora top secret: siamo concentrati sull’ampliamento del network”.

La strategia prevede il presidio di t.o. e adv anche attraverso una serie di iniziative ad hoc: per questo motivo, sottolinea Allegri, “siamo in attesa che venga definito il budget del 2016: abbiamo chiesto di poter avere più possibilità per dare maggiore impulso al nostro raggio d’azione”.

Fonte TTG Italia