67564

Welcome Travel: al via We Play Together

E’ Adriano Apicella, ceo di Welcome Travel, ad aprire la giornata principale della Convention “We play together” organizzata ad Istanbul in occasione dei vent’anni di anniversario del Gruppo. Un evento senza precedenti che ha visto l’adesione di oltre mille persone, provenienti da sette città italiane. Apicella inizia citando tutto il gruppo di lavoro e i partner presenti, Costa e Alpitour in primis, “tutta la filiera turistica è in questa sala e ne siamo orgogliosi. Per noi è un evento straordinario, che è stato possibile realizzare anche grazie alla collaborazione di Turkish Airlines, l’Ambasciata di Turchia e altri ancora”, ha esordito. Del resto l’occasione è davvero importante, perché sono due gli anniversari da festeggiare: “ll 2019 segna infatti un duplice compleanno, quello di Welcome Travel Group, nato nel 1999 e i 15 anni di Welcome Travel Sud, inaugurato nel 2004. Mi avevano detto che sarebbe stata un’impresa impossibile, invece siamo riusciti a radunare qui a Istanbul ben 1.034 partecipanti, dei quali 810 sono agenti Welcome Travel sulle 1.222 affiliate; 177 i partner commerciali, 7 i rappresentanti della stampa di settore e 40 i professionisti dello staff”, ha detto. “We play together”, insomma è il claim che ben rispecchia lo spirito del Gruppo non solo della Convection, preziosa opportunità per dare uno sguardo d’insieme all’andamento dell’anno appena passato e uno sguardo sulla performance di quello appena cominciato. “Nel 2018 il 35% del venduto di Alpitour è passato dal nostro network, così come il 30% di Costa, il 15-20% degli altri principali t.o., il 10% della biglietteria aerea”, ha spiegato. “Chiudiamo il 2018 con un fatturato complessivo gestito di 1.205 miliardi di euro, ovvero il +9% sul 2017 e una crescita del 23% tra il 2017 e il 2018”. Una crescita che è stata possibile grazie all’impegno su tutti i fronti, lavorando sulle “condizioni commerciali, strumenti di vendita, marketing, comunicazione, web e social”, ha puntualizzato il ceo.

Ad entrare poi nel merito dei vari ambiti di competenza del network, sono stati Laura Antonioli, responsabile coordinamento vendite; Massimo Segato, responsabile rete nord-centro Italia; Fabio Aprile, responsabile IT e Vittorio Amato responsabile Industry relations. È Segato, in Welcome dal 2003, a raccontare il cambiamento degli ultimi 20 anni: “Quando siamo nati Internet era agli albori poi ha cambiato il nostro modo di vivere e di lavorare: ha cambiato il processo di acquisto e di vendita. Poi gli accadimenti straordinari ci hanno reso più consapevoli, temprati e più forti di primaRispetto a 15 anni fa si sono invertite le proporzioni tra adv indipendenti (2/3 del totale) il resto parte di gruppi, oggi è il contrario”, ha detto. È ancora Apicella a spiegare che: “Nel 2018 la fetta di prenotazione online rappresenta l’80% del totale, solo il 20% prenota tramite la rete agenzia. Una ricerca recente di Travel Trends Report ci dice però che si sta verificando una netta inversione di tendenza: c’è un ritorno in agenzia per ridurre i tempi di ricerca e avere la consulenza giusta. Non solo. Emerge la necessità di ingaggiare il cliente con strumenti che aiutano l’interazione digitale e far capire loro la nostra competenza”. Il segnale è positivo insomma. “Oggi rappresentiamo il 14% delle agenzie sul mercato, ma complessivamente generiamo il 20% dei volumi del mercato agenziale”, ha aggiunto Segato. “La nostra forza è anche avere una distribuzione omogenea sul territorio”.
È l’Antonioli ad entrare nel merito dei vari segmenti del bilancio 2018: “Villaggi e prodotto Itc hanno totalizzato 250 milioni di euro (+13%); la linea 126 milioni di euro (+10%); è un anno strepitoso per le crociere con 110 milioni di euro di fatturato (+16%), con tante novità sia di prodotto sia novità come strumenti commerciali, le banche letti registrano una flessione con 34 milioni di euro (-7%)”. Le destinazioni più gettonate nel 2018? “L’Italia è la regina assoluta delle performance, con 51 milioni di euro (+15%). Sull’area mediterranea, la Spagna e la Grecia soffrono per il prepotente ritorno dell’Egitto con un ritorno del +125% prima con Maria Marsa Alam e ora anche con Sharm. Bene l’Africa, con Madagascar solido e ritorno del Kenya. Oman è cresciuto lentamente ma nel 2018 è esploso”. Aumenta anche l’Oriente, condizionato da tutte le proposte di charter. Unica area sofferente è quella caraibica trainata da una performance di Cuba non positiva. L’Oceano Indiano va benissimo con Maldive che la fanno da padrona, aumenta l’offerta sempre più ampia e variegata. Per quanto riguarda il trend leisure: Caraibi alternativi danno segnali positivi, America Latina cresce, cresce anche il volume sugli Stati Uniti, condizionata dalla nuova informativa sui pacchetti. Va segnalata poi la sorpresa degli Emirati: arriva il Qatar e in generale tutta l’area viene percepita come destinazione balneare. L’Egitto cresce nel 2018 e il trend si sta riconfermando anche per il 2019. Sulle crociere ha giocato a favore l’advance booking. Per quanto riguarda le regioni: crescono la Lombardia, il Veneto e il Lazio, ma anche il Sud: Campania, Sicilia, Sardegna.
Dell’andamento dei vettori parla poi Amato: “Anche il reparto dei vettori è sicuramente cresciuto. Cresce la sezione aerei del 4%, soprattutto Asia, Giappone, Corea. Europa cresce, Nord America, Caraibi, soffre il Sudamerica. Le vendite sono state quasi sempre positive, eccetto dicembre che però non ha inficiato sul trend dell’anno, nel complesso positivo”.

Determinanti nel segnare la crescita, anche il comparto assicurativo, con i due filoni principali: Welcome relax per i clienti ha segnato un volume di oltre 3milioni di euro di premi (+27%) e Welcome Professional per le agenzie. Ma questi risultati arrivano grazie al lavoro sulle condizioni commerciali con 36 contratti diversi. Non solo. Il cuore pulsante di Welcome Travel, che permette di fare preventivi personalizzati, avere sempre prezzi aggiornati in tempo reale e tanto altro ancora, resta WEL GO! e ne parla Fabio Aprile: “Abbiamo avuto un aumento del 418%  di visite sul sito di agenzie e widgetAd aiutare è la forza propulsiva è di 600 siti internet, aiutata dalla centralizzazione del contenuto che non chiede impegno da parte dell’agente. E poi lavoriamo molto con strumenti come l’NDC, il nuovo strumento di distribuzione, per cui l’adv si può collegare direttamente col vettore e avere parity rate. Non dimentichiamo che Welcome Travel è il primo gruppo ad aver integrato questo servizio con Lufthansa e Air France”. Tra i nuovi servizi che Welcome ha offerto alle agenzie nel 2018, spiccano poi l’assistenza legale grazie all’avvocato Criscione e l’assistenza fiscale con la professoressa Vernassa. Non da ultimo il discorso Sicuritalia e GDPR della Privacy, per evitare sanzioni ed essere a norma. Infine novità del 2019 è WeLearn, con 3 nuovi appuntamenti in primavera in collaborazione con Agenda, società leader di formazione e coaching: corsi di due giorni di managing Travel agency. Si parte da Milano, Roma e Napoli. Significativo in generale è il lavoro fatto sul digitale, sul Seo, ma una novità importante nella comunicazione è WeCruise, oltre alla campagna che parte in primavera (dal 9 al 15 marzo) su matrimonio.com. Quanto alle prime evidenze per il 2019, mostra un +17% nel leisure; +1% dei vettori; continua la crescita inarrestabile dell’Egitto, ancora a tripla cifra così come gli Emirati Arabi (+127%). Cresce anche l’Oman, mentre gli Usa tornano a crescere dopo un 2018 stabile. Chiude Apicella parlando degli obiettivi del 2019? “Riconoscibilità, visibilità, diffusione del marchio da un lato e la spinta alla promozione digitale verso il cliente finale, dall’altro”.

 

Fonte advtraining.it