Trenitalia, addio fideiussioni dal 1° luglio

Trenitalia ha studiato una soluzione che bypassa le fideiussioni: dal 1° luglio si può supplire al vincolo grazie a un accordo con M-Facility. Per aderire basta sottoscrivere il contratto elettronico gratuito, quindi aprire un conto in una filiale Banca Credito Cooperativo. Sarà l’istituto di credito ad abbinare un plafond di spesa da utilizzare sulle transazioni via Sts (Settlement Technology System), il circuito finanziario nato facilitare le transazioni economiche.

Quando si incassa un biglietto cash sul sistema informatico di prenotazione Pico il tasto “In Contanti” sarà sostituito da quello Sts. Il plafond può essere ricaricato ogni volta che l’agente ha bisogno. In questo modo le agenzie easy diventano full.

Ma il contratto con M-Facility non è l’unica novità di Pico, che ora permette l’acquisto di ancillary come l’affitto dell’area meeting (con 30 euro in più sul biglietto) e l’accesso al Freccia Club ( 25 euro). Così come saranno prenotabili i viaggi sui treni storici (3% di commissioni), a richiesta anche charterizzabili.

Sul fronte degli incentivi per le agenzide di viaggi, fino al 30 settembre è attiva la nuova campagna dedicata ai network con premi all’1%, e dunque raddoppiati, fin dal primo obiettivo.

L’annuncio è stato fatto da Fabrizio Ruggiero, responsabile sviluppo commerciale corporate e trade nazionale, alla convention di Pietrarsa.

Fonte lagenziadiviaggi.it