Frodi nel turismo, Gran Bretagna sotto attacco

Una clamorosa escalation delle frodi nel turismo, che si sono quadruplicate nel giro di un anno, provocando un danno ai consumatori da 11,5 milioni di sterline.

È un vero e proprio allarme quello lanciato dall’Abta, l’associazione britannica che riunisce tour operator e agenzie di viaggi: il Paese, secondo gli ultimi dati a disposizione, sarebbe infatti di fronte a un boom di casi di truffe nei viaggi, legati da una parte al proliferare di siti internet falsi e offerte fasulle e dall’altra a compagnie che immettono prodotti sul mercato senza avere protezioni finanziarie per i clienti.

Per arginare il fenomeno l’Abta ha deciso di lanciare una massiccia campagna di comunicazione a livello nazionale con una serie di consigli utili per evitare di cadere in trappole sempre più frequenti.

Fonte ttgitalia.com