Msc continua a puntare sul Mediterraneo

Anno “molto positivo” per la compagnia. Ottimo risultato per le festività. E nel 2017 arrivano due nuove navi .

Risultati soddisfacenti, anche per le imminenti festività, due navi in arrivo nel 2017, la volontà di continuare a puntare sul Mediterraneo. Sono questi tra gli elementi più significativi di quanto Leonardo Massa, country manager Italia di Msc Crociere, ha rimarcato nell’intervista rilasciata a questa agenzia di stampa in occasione della cena di Natale tenutasi ieri sera a Milano. Una serata che ha visto celebrare la rinnovata partnership tra Msc e lo chef Carlo Cracco.

“Il 2016 è stato un anno molto positivo – esordisce Massa – perché siamo cresciuti non solo nel volume dei passeggeri ma anche nel prezzo medio. Un risultato che è di incoraggiamento per noi e per il nostro piano industriale”. Il manager osserva che l’appeal del prodotto crociera è in crescita, un trend “frutto degli investimenti che sono stati fatti in termini di itinerari, di prodotto, di comunicazione”.

La voglia di crociera di cui ci parla Massa è ben evidente nei numeri che Msc registra per le prossime festività, quando la compagnia farà viaggiare, a livello mondiale, 40mila passeggeri a Natale e altrettanti con gli itinerari di Capodanno. E non mancano già i primi segnali positivi per la prossima estate, quando la compagnia sarà presente a Cuba, che sta già registrando un grande successo. Soddisfazioni vengono anche dal Nord Europa e dal Mediterraneo, “dove noi siamo leader”.

Proprio le mete dell’area mediterranea hanno quest’anno sofferto per la situazione di instabilità e di timori legati al terrorismo, ma Leonardo Massa rimarca con forza la centralità di questo prodotto.

“Per una compagnia come la nostra, una compagnia europea con impronta mediterranea, questa zona continua a dare buoni risultati. Vi abbiamo investito, modificando gli itinerari e togliendo le mete non sicure, proponendo destinazioni percepite come tranquille. In questo senso la crociera acquista, come prodotto, valore”. Il manager aggiunge di essere in contatto costante con i Paesi oggi in difficoltà e che vi è tutto l’interesse da parte di Msc di tornare ad operare in alcune mete, ma, ovviamente, “solo se vi saranno le adeguate condizioni di sicurezza”.

Nel 2017 Msc vedrà l’ingresso in flotta di due nuove unità: Msc Meraviglia, che entrerà in flotta a giugno, e Msc Seaside, operativa da fine novembre. “Due navi molto diverse, che ci consentiranno di avere 11mila client in più”. La prima effettuerà crociere in Mediterraneo, da Genova, di 7 notti  tanto in estate che nell’inverno 2017/18, mentre la Seaside sarà posizionata ai Caraibi. In quest’area, infine, continua in maniera “intensa” il lavoro sull’isola di Ocean Cay, che Msc ha preso in gestione, e che dovrebbe accogliere i primi ospiti nel 2018.

Fonte guidaviaggi.it