untitled

Pagamenti digitali: una sfida da 125 miliardi

Nel 2021, dicono le stime, il mercato dei pagamenti digitali in Italia supererà i 125 miliardi di euro. Considerato che nell’ultimo anno è cresciuto del 50 per cento, raggiungendo gli 80 miliardi di valore complessivo, è facile capire come il settore del digital payment rappresenti una delle sfide più calde del momento per il mondo aziendale, anche nella filiera turistica.

Le nuove frontiere
“La nuova frontiera è la sharing economy e di conseguenza i mobile payment – ha spiegato Matteo Zanoni, director global client group Italy & Spain di American Express, nel corso del convegno al BizTravel Forum -. Servono strumenti controllabili dalle aziende, per questo abbiamo creato un prodotto unico che gestisce tutte le carte fisiche e quelle virtuali”.

La base da cui partire, aggiunge Daniele Aulari, country manager di AirPlus International, “è che non esite più una best practice valida per tutti. Le aziende ci chiedono soluzioni personalizzate”.

I prodotti
In Diners Club, annuncia Andrea Bernardini, head of corporate and business, “quest’anno abbiamo lanciato una nuova carta companion, che permette di avere tutti i benefici legati alla carta Diners dando la sicurezza in qualunque parte del mondo di concentrare i servizi in un’unica azienda e un solo estratto conto”.

Alla sfida partecipa anche Nexi, che lo scorso 6 novembre ha lanciato il nuovo portale aziende “con tutti i nostri servizi di pagamento disponibili, inclusi gli strumenti di pagamento virtuale” sottolinea Alberto Panariello, cards sales & partnership.

Chiude il cerchio Oval Money, app consumer che permette di riaggregare la vita finanziaria dei clienti “per avere sotto controllo tutti i pagamenti sui diversi canali – assicura il co-founder Claudio Benino -. Intercettiamo tutta la spesa del mondo transazionale, aggregando conti e carte diverse”.

 

Fonte ttgitalia.com