26422_187760_Agenzia_31_342780_low

L’agenzia tradizionale conquista i Millennials

Siamo abituati a considerarli un target ormai votato interamente all’online e scarsamente interessato a varcare la soglia delle agenzie di viaggi.

nvece i dati dell’Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo del Politecnico di Milano fotografano una realtà diversa: i Millennials usano la distribuzione tradizionale e con più soddisfazione di quanta probabilmente pensiamo.

Agenzie in crescita
Nel 2019, assicura Filippo Renga, direttore dell’Osservatorio, “l’83 per cento delle adv ha dichiarato una crescita del fatturato: c’è una situazione più positiva rispetto al passato, visto che anche i t.o. tradizionali segnalano una crescita del 7 per cento”.
Chi entra nelle adv italiane? Il primo dato indica che un turista digitale su tre finalizza l’acquisto davanti al bancone e non sul web. “Ma se consideriamo i Millennials, il tasso arriva al 39 per cento: è più frequente che questo target vada nei negozi non solo per vedere il prodotto ma anche per trovare ispirazione perché per questa fascia di età il viaggio è un bene ormai imprescindibile della vita”. È però fondamentale cambiare il modo di offrire loro il prodotto turistico.

Gli esempi
A dispetto di quel che si può pensare, aggiunge Gianpaolo Romano, a.d. di CartOrange, “oggi in adv vanno le fasce giovani: i Millennials per noi sono l’utenza principale perché garantiamo un contatto umano pur essendo un’azienda altamente tecnologica e ci trovano sette giorni su sette dove vogliono loro, a casa, al bar o via Skype”.
Lavora sui Millennials anche il Gruppo Gattinoni, azienda focalizzata sulle adv tradizionali che negli ultimi anni si sta strutturando in modo importante anche sulla parte digitale. “Stiamo lanciando MyPackers – conferma Isabella Maggi, direttore marketing e comunicazione del Gruppo Gattinoni –, prodotto pensato per i giovani che viaggiano da soli ma vogliono esperienze e community. E la novità è che il prodotto è accessibile sia online che in adv, ma qui costerà meno”.

Fonte www.ttgitalia.com