1607

I numeri record di Msc Crociere

Nel 2020 prevediamo oltre 3 milioni di passeggeri a bordo di MSC” annuncia Leonardo Massa, Country Manager Italia, nella conferenza stampa a bordo di MSC Graziosa, “la nave più grande della flotta, varata lo scorso 9 novembre ad Amburgo. Nel 2018 abbiamo registrato 2,4 milioni di ospiti e nel 2019, di cui attendiamo ancora i dati tecnici, saranno poco più di 2,8 milioni con un riempimento complessivo pari al 98%, grazie alla nostra capacità di destagionalizzare gli itinerari, con importanti ricadute economiche in termini di occupazione territoriale”.

Una crescita inarrestabile grazie ad un prodotto segmentato ed in grado di attrarre crocieristi di ogni età e con ogni esigenza con itinerari da 2  a 118 giorni, col Giro del Mondo e rotte esplorative che si spingono sino in Groenlandia. Al varo di MSC Graziosa navigano insieme oltre 50 nazionalità, un microcosmo che viaggia insieme, arricchendosi delle reciproche differenze”.

Un’emozione incredibile se si pensa “che nel 2003 – ricorda Massa – MSC aveva trasportato 127mila persone e in 16 anni è arrivata a portarne 2,8 milioni. Al termine del Piano Industriale 2017 – 2027 che prevede investimenti complessivi per 13,6 miliardi di euro e l’entrata in servizio di 14 navi entro il 2027, che porteranno la flotta a 29 unità, prevediamo di raggiungere 5,5 milioni di ospiti. Nel 2020 entrerà in servizio Virtuosa (gemella di Graziosa), nel 2021 Seashore, nel 2022 Europa, la prima nave della World Class”.

Risultati straordinari spinti anche dalla crescita costante della domanda crocieristica a livello mondiale: “Nel 2018, a livello globale, secondo i dati diffusi da Clia ( Cruise lines international association) si sono imbarcati 28 milioni di passeggeri e, a fine 2019, se ne attendono 30 milioni di cui 4 di movimentazioni solo nei porti italiani (13 quelli in cui è presente MSC)”. Dei 4 gruppi crocieristici (Carnival, Royal Caribbean, NCL e MSC) che da soli movimentano il 92% del traffico mondiale totale, siamo l’unico monobrand, non quotato in Borsa e di proprietà al 100% della famiglia Aponte” dichiara il manager dal ragionamento fine che sa ascoltare.

“MSC cresce nell’area Mediterraneo, dove nel 2019 è tornata ad ormeggiare in Terra Santa, ad Haifa, e nell’area caraibica, dove nel 2020 saranno costruiti due terminal MSC nel porto di Miami, in continua crescita. Il varo di Grandiosa coincide anche con l’inaugurazione di Ocean Cay, la prima isola artificiale in concessione per 99 anni ad MSC dal Governo delle Bahamas, un piccolo paradiso esclusivo per gli ospiti imbarcati da Miami (su Meraviglia, Divina, Armonia e Seaside), che non sarà deturpato da hotel né da attrazioni. “L’isola, con la sua sabbia bianca e le palme che sembrano toccare il cielo terso, è già una destinazione in sé”. “Dal punto di vista della sicurezza internazionale, al termine del 2020 torneremo in Turchia e stiamo valutando la Tunisia per il 2021. Novità anche per gli scali italiani, con Siracusa e Trieste (per la summer) nuovi porti per il 2020” conclude Massa.

MSC Graziosa, la cui progettazione è iniziata 5 anni fa nel cantiere di Saint-Nazaire (Francia), estremamente avanzata dal punto di vista dei sistemi di tutela ambientale a bordo, è lunga infatti 331 metri, ha una stazza di 180mila tonnellate e può trasportare oltre 6.330 persone. Dopo la crociera di posizionamento, arriverà a Genova il 22 novembre per la sua stagione inaugurale con crociere di sette notti nel Mediterraneo occidentale, toccando Civitavecchia, Palermo, La Valletta (Malta), Barcellona (Spagna) e Marsiglia (Francia).

Nessun risultato eccezionale è frutto del caso. “Il 22 novembre MSC Graziosa resterà attraccata eccezionalmente nel porto di Genova in occasione di All Stars, l’evento che ospiterà a bordo oltre 2000 adv per fare provare le esperienze esclusive dell’ammiraglia” racconta Luca Valentini, Direttore Commerciale per l’Italia. “Un modo per ringraziare le adv che ci seguono costantemente e che coprono il 90% delle vendite totali di MSC. Grazie al loro lavoro di consulenza e spiegazione in agenzia, che dà un importante valore aggiunto alla crociera,  l’Italia è il primo mercato per MSC. La nostra offerta sempre più segmentata deve essere spiegata al cliente dall’adv che ha provato i servizi di bordo”.

Durante la due giorni a Genova – spiega Valentini – saranno premiate le adv con menzioni suddivise per categoria: individuale, gruppi, miglior venditore di World Cruise e Club e, novità, la miglior agenzia social”. All Stars rientra in una programmazione commerciale ben più ampia “che prevede oltre 300 eventi l’anno in Italia dedicati agli adv”. Al trade è dedicata la “piattaforma MSC Book, accessibile h 24 da mobile dallo scorso lunedì a cui abbiamo aggiunto la sezione ‘Treni’ per agevolare i transfer verso il porto d’imbarco mentre il nuovo contratto per le adv sarà lanciato a dicembre”.

Molte le promozioni attive fra cui “il ‘Prezzo Leggero” (anche nella summer, con sconto del 50% sul secondo passeggero nella medesima cabina) cui s’aggiunge il ‘Prezzo Leggero Super’, con bevande incluse. Si preannuncia quindi una Summer 2020 col vento in poppa e ottime previsioni di vendita, con il Nord Europa destinazione di punta” conclude Valentini.

Fonte advtraining.it