26424_187762_buscavacac_342782_low

Gds e Ota contro i vettori Ticket più cari in agenzia

Garantire pari condizioni alla distribuzione diretta e a quella indiretta: è questa la richiesta di Gds e agenzie di viaggi online all’Unione Europea. Eu Travel Tech, l’associazione che unisce i principali operatori, sia Ota che sistemi di distribuzione globali, ha puntato il dito in particolare contro Lufthansa, Air France-Klm e Iag: tre compagnie aeree che rappresentano una fetta sicuramente non secondaria del trasporto del Vecchio Continente.
L’accusa mossa dall’associazione, secondo quanto riportato da nexotur.com sarebbe quella di favorire la vendita tramite i canali diretti.
Una questione di concorrenza
Stando sempre a quanto riportato da Gds e Ota, i vettori metterebbero a disposizione le tariffe più basse solo sulle piattaforme dirette. Inoltre l’associazione chiama in causa anche gli ormai famosi supplementi per i biglietti acquistati con l’intermediazione dei gds e dunque delle agenzie di viaggi.
L’effetto, secondo Eu Travel Tech, sarebbe quello di limitare la scelta dei consumatori.
La mossa di rivolgersi a Bruxelles mostra come i rapporti tra compagnie aeree e distribuzione siano sempre più tesi. Pochi mesi fa era scoppiata la questione dei codici crs bloccati ad alcune agenzie di viaggi in Italia; una mossa che aveva subito scatenato la reazione di alcuni network.
Ora l’appello all’Europa degli operatori dell’intermediazione alza ulteriormente la temperatura tra i due fronti.

 

Fonte ttgitalia.com